Operatori di ricerca Google: conoscerli e sfruttarli

Tempo di lettura: 7min

Sai fare una ricerca su Google? Immagino proprio di si. Ma come si perfezionano i risultati del motore di ricerca a tuo vantaggio? Google ci viene incontro con gli operatori di ricerca. Ma cosa sono e come si sfruttano? Molto semplicemente, un operatore di ricerca è un simbolo o una parola che utilizzata in fase di ricerca insieme ad una query (in pratica quello che chiedi a Google) ti può dare risultati più precisi.

Andiamo a conoscere gli operatori più semplici per poi andare a vedere come sfruttarne le combinazioni. Qualche riga più in basso, invece ti parlerò, di quelli più complessi da usare per affinare le ricerche o per fare delle analisi molto veloce sull’indicizzazione di un sito web su Google.

Come cercare un prezzo su Google

Per questa ricerca devi inserire il simbolo della valuta davanti al numero. Per esempio “100″ (senza virgolette).

Come cercare all’interno nei Social Media

Per la ricerca all’interno dei social puoi usare l’operatore “@” seguito dal canale oppure “#” seguito dal nome dell’hashtag cercato.

Escludere parole dalla ricerca

Se vuoi cercare su Google qualcosa, a meno di una determinata parola chiave puoi scrivere ciò che stai cercando seguito da ” -paroladaescudere“.

Per esempio se vuoi cercare “scarpe a Torino“, otterrai come risultato sia scarpe da donna che da uomo. Scrivendo “Scarpe a Torino -donna” i risultati mostrati saranno tutti quanti a meno quelle con la parola “donna”.

Cercare una corrispondenza esatta

Per cercare una frase esatta su Google ti basterà inserirla fra delle virgolette “. Quando può essere utile? Per esempio quando devi cercare un messaggio di errore o una stringa predefinita. Per esempio scrivendo “Nel mezzo del cammin di nostra vita” (con le virgolette), il motore di ricerca ti darà tutte le pagine in cui è presente la frase esatta.

Per cosa può esserti utile? Per far rientrare nella query parole che potrebbero essere escluse come articoli o preposizioni, ma che in realtà fanno parte di ciò che stai cercando (esempio se cerchi un nome specifico di un film o una serie tv).

Cercare parole sconosciute o con caratteri jolly

Se sei indeciso su una parola, un carattere ma vuoi lo stesso provare ad effettuare una ricerca, puoi farla sostituendolo con il simbolo “*”. Un esempio? Se scrivi “Natale 201*”, Google ti darà come risultato tutte le pagine che riguardano Natale 2010, 2011, 2012 etc.

Cercare con un intervallo di numeri

Se per esempio devi cercare un numero, un prezzo compreso in un certo intervallo, puoi inserire “..” fra i due valori. Per esempio “Notebook €150..€300” mostrerà i risultati con i dispositivi in quella fascia di prezzo.

Unire due ricerche

Se volessi unire due ricerche ti basta utilizzare l’espressione “OR” nel mezzo. Se per esempio vuoi cercare i dentisti a Torino o Milano puoi scrivere “Dentista Milano OR Dentista Torino”.

Puoi trovare informazioni aggiuntive ed esempi per gli operatori di ricerca più semplici anche nelle pagine ufficiali di Google.

Ok. Fino ad adesso abbiamo un po’ giocato 🙂 Ora scopriamo qualche operatore di ricerca più complesso o che possa servire per un analisi dei siti presenti su Google. Ti ricordo che anche con i prossimi, puoi sfruttare tutto ciò che ti ho detto fino ad ora. Per esempio usare le parole e le frasi all’interno delle virgolette per una ricerca precisa.

L’operatore site:

Per cercare tutti i risultati indicizzati su Google riguardanti solo un determinato sito puoi scrivere site:nomesito.ext dove:

  • site: è l’operatore di ricerca
  • nomesito.ext è il dominio del sito internet che ci interessa

Come sfruttarlo per qualche analisi? Puoi verificare l’ordine in cui Google da importanza alle pagine del tuo sito web. Per fare questo ti consiglio di impostare il browser Chrome nella modalità “Verbatim” (la trovi nella home page di Google cliccando su “Strumenti” e su “Tutti i Risultati”)  in modo che non possa avere influenza legate alla localizzazione. Se per esempio se la tua home page è posizionata dopo ad una pagina, potresti avere qualcosa da rivedere nella struttura del tuo sito web.

L’operatore cache:

Scrivendo cache:pagina sito, puoi visualizzare l’ultima versione della pagina memorizzata nella cache di Google. Puoi visualizzare il codice sorgente, l’anteprima e la versione solo testo.

Per cosa può essere utile?

  • Recuperare contenuti precedenti
  • Visualizzare l’ultima volta che il crawler di Google ha analizzato la pagina

 Gli operatori info: e related:

  • info:” seguito dal dominio restituisce i dettagli su un sito web. Provandolo su Google, in pratica si ottiene il link alla relativa Home.
  • related:” seguito dal dominio, restituisce tutti i siti web correlati a quello del dominio analizzato. Può essere usato per un’analisi dei competitor perchè restituisce risultati che Google considera simili.

Gli operatori per ricerche più dettagliate su Google

I prossimi operatori, sicuramente sono i più interessanti per chi si occupa di web o per chi vuole ottenere dei risultati più precisi.

L’operatore intitle e allintitle

intitle consente di ricercare parole all’interno del titolo della pagina. Puoi usarlo da solo come ad esempio “intitle:Italia” oppure abbinandolo ad un precedente “site:“.

  • Nel primo caso otterrai da Google la liste di tutte le pagine indicizzate che contengono la parola Italia nel titolo.
  • Nel secondo caso, scrivendo ad esempio “site:pilloleditecnologia.it intitle:Italiano“, ottieni i risultati che hanno la parola nel titolo definita in “intitle” ma solo nel sito web che hai impostato con site:

Se vuoi cercare più parole all’interno di un titolo puoi usare allintitle:

esempio- allintitle:corso instagram

L’operatore inurl e allinurl

Puoi usare inurl come intitle. Qual’è la differenza? Puoi cercare le parole definite dall’operatore di ricerca all’interno dell’url del sito.

Esempio – inurl:instagram

Se vuoi cercare più parole all’interno di un url puoi usare allinurl:

Esempio – allinurl:aprile guida

Per cosa può essere utile?

Puoi per esempio capire come sono strutturate le url dei competitor o come migliorare la struttura del tuo sito web.

L’operatore inanchor e allinanchor:

La ricerca in questo caso si limita al testo di ancoraggio della keyword cercata. In pratica puoi cercare tutte quelle pagine che ricevono backlink con un determinata parola chiave.

Per cosa ti può essere utile? Per studiare una strategia di link building andando a cercare eventuali competitor per la query che ti interessa.

L’operatore allintext: e intext:

Sono operatori di ricerca molto potenti. Consentono di cercare una parola all’interno di tutto il contenuto di una pagina. Allintext ricerca in tutta la struttura della pagina (body, title, url) mentre intext effettua la ricerca solo nel body.

Per eseguire la ricerca in un singolo sito, l’operatore site: deve essere aggiunto in coda. Per esempio “allintext:xiaomi site:pilloleditecnologia.it“.

L’operatore filetype: e ext:

filetype ti permette di cercare all’interno di un sito web tutti i file con una certa estensione. Per avere tutti i pdf contenuti in un sito web dovrai scrivere

site:dominio.ext filetype:pdf oppure ext:pdf

Il comando filetype: funziona a meno di blocchi legati alle autorizzazioni.

Combinare gli operatori di ricerca

Come hai potuto, in alcuni esempi, ho unito vari operatori di ricerca. Questo lo puoi fare se vuoi avere risultati più accurati.

Per esempio scrivendo: site:wikipedia.com intitle:leone avrai come risultato le pagine di Wikipedia che nel titolo hanno la keyword “leone”.

Per fare più ricerca contemporaneamente puoi unirle con il simbolo “+”.

Esempio: site:repubblica.it intitle:leone + site:repubblica.it intitle:bilancia

Ma a cosa ti serve combinare gli operatori di ricerca?

Google è il primo posto per fare un’analisi seo approfondita. Quindi avere praticità nelle combinazioni permette di poter fare analisi competitive, keyword research, audit di un sito, analisi per link building e tanto altro ancora.

Nel tempo cercherò di affinare questa lista con altri esempi ed utilizzi. Spero che ti sia stata comunque utile. Gli operatori possono servire per un’analisi molto veloce, mentre per questioni più complesse ti consiglio l’uso di Tool dedicati come SeoZoom o SemRush (di cui magari ti parlerò più avanti).

Ti è piaciuto questo articolo? Se conosci qualcuno a cui potrebbe interessare condividilo sui tuoi social